Pensa al Jiu Jitsu e non al punteggio - focus on Jiu Jitsu and forget about the score

Pensa al Jiu Jitsu e non al punteggio - focus on Jiu Jitsu and forget about the score

 

 

 

Quando ci si avvicina al mondo del jiu jitsu è quasi inevitabile appassionarsi all’aspetto sportivo. Molti sono gli atleti che pur provenendo da una cultura di pura MMA in genere poco inclini ad indossare il kimono, cominciano poi a seguire le competizioni più prestigiose di BJJ, tutte rigorosamente in GI (kimono). Altri invece cominciano semplicemente a praticare lo sparring in palestra sognando di emulare un campione di questo sport perché affascinati dal suo stile di lotta. Insomma è inevitabile: se pratichi il BJJ dopo poco sei incollato al PC a seguire il mondiale, l’europeo o come va molto di moda ora, questi eventi di “super fight” tra atleti di alto livello.

Non c’è dubbio , il BJJ sportivo è divertente e molto stimolante , ti apre la mente .

Cosa fondamentale è non fossilizzarsi però solo nella forma sportiva: non cadere nella trappola che ribaltare un avversario e passargli la guardia significa aver “vinto” un confronto sopratutto in palestra. Questo è un concetto importantissimo che viene curato fin da subito nella Fusion Academy Team.

Il Jiu jitsu è prima di tutto un arte marziale che come diceva il gran master Helio Gracie ha lo scopo di dare ai meno dotati fisicamente la possibilità di controllare e dominare una avversario più forte e pesante.

Pertanto se durante uno sparring il vostro avversario vi ribalta più volte e vi passa la guardia ma non riesce a finalizzarvi grazie alle vostre difese, significa che la vostra tecnica non è male.

Oppure considerando il disciplinare IBJJF (regolamento che stabilisce il punteggio in base alle posizioni e alle azioni compiute in gara), se il vostro sparring partner/compagno vi incastra 20 punti ma a pochi secondi dalla fine lo finalizzate, significa che la vostra strategia e tecnica è stata sopraffina. Il BJJ è uno: che si stia affrontando un competizione sportiva, che si stia combattendo di vale-tudo (senza regole, vicina concettualmente al confronto da strada) o che ci stia difendendo da un mal intenzionato per strada deve funzionare sempre. Agli studenti della Fusion Academy Team viene permesso lo studio di tecniche praticate solo nei gradi alti (ad esempio leve alle gambe esclusiva delle cinture marroni /nere secondo il regolamento IBJJF) per allenare sin da subito posizioni e attacchi inusuali. L’accademia non è il tatami della competizione e i rischi di farsi male sono praticamente nulli, conoscenza e pratica sono essenziali per la sicurezza. Altro aspetto importante curato nella accademia è lo studio dello stile in un ottica no-gi, anche in questo caso oltre alla componente sportiva si da l’opportunità allo studente di apprendere tecniche utili anche in caso di difesa personale dove non ci sono “gi” ad aiutare le prese e tutto è più veloce e caotico. In questo modo non si formerà solo un buon atleta, ma anche un artista marziale completo.

English version                                                                                         

When approaching  the world of jiu jitsu, it is almost inevitable to be passionate about the sporting aspect. Many are those who come from a pure MMA culture. Generally  they ‘ve unlikely worn a kimono, then they begin following the most prestigious BJJ competitions, of course all strictly in GI (kimono).

Others,  simply start practising sparring in the gym, emulating a champion of this sport because they are fascinated by his style . It’s inevitable: if you practise BJJ for a while you will follow the world championship, the European championship or, as It is in vogue now,  “super fight” events among high-level athletes.

There is no doubt  that BJJ is fun and very stimulating: it opens your mind.

It is very important not to be overwhelmed about its sporting aspect . I’ll explain it better: do not fall into the trap of thinking that sweeping an opponent or passing his guard means “winning” a fight, especially in the gym.

This is a fundamental concept to us which we put into practise in our  academy. Jiu Jitsu is a martial art, as the great master Helio Gracie said, which helps those who are physically disabled and allows them to control and dominate a strong and heavy opponent. Therefore, if during sparring, your opponent sweeps you several times and  passes the guard but he can not make you tap  because you have a solid defence then your technique is not bad. If you  consider the IBJJF regulation( which sets the  competitions scoring )and  your sparring partner  gains  20 points but a few seconds before  the end of the fight you submit him ,it means that your strategy and technique are good. There is no sportive side of BJJ, rather than self defense BJJ or street style BJJ ; The BJJ has only one aspect that is a result of all points listed above . Our students are studying techniques used by high grades (for example, leg locks allowed in brown / black belts divisions according to the IBJJF regulation) to train unusual positions and attacks instantly.

The academy is not the competition mat, so the chance of getting hurt are minimal, knowledge and training are essential for safe practice.